otto-ruote


[Articolo precedente] [Articolo successivo] [Edicola ]

Cornaredo: quel parco soltanto virtuale

05 maggio 2002


Title: Image
 
 
   
 
 
Pag. 1 - LOMBARDIA PRIMA
 
 
Pag. 2 - LOMBARDIA PRIMO PIANO
 
 
Pag. 3 - LOMBARDIA PRIMO PIANO
 
 
Pag. 4 - LOMBARDIA
 
 
Pag. 5 - LOMBARDIA
 
 
Pag. 11 - PRIMA MILANO
 
 
Pag. 12 - IL GIORNO DELLO SCUDETTO
 
 
Pag. 13 - IL GIORNO DELLO SCUDETTO
 
 
Pag. 14 - IL GIORNO DELLO SCUDETTO
 
 
Pag. 15 - IL GIORNO DELLO SCUDETTO
 
 
Pag. 16 - MILANO: NERA
 
 
Pag. 17 - MILANO: BIANCA
 
 
Pag. 18 - MILANO: BIANCA
 
 
Pag. 19 - MILANO: LETTURA
 
 
Pag. 20 - MILANO: LETTERE
 
 
Pag. 21 - MILANO GIORNO E NOTTE
 
 
Pag. 22 - SESTO
 
 
Pag. 23 - SESTO
 
 
Pag. 24 - CINISELLO
 
 
Pag. 25 - CINISELLO
 
 
Pag. 28 - SAN DONATO SAN GIULIANO
 
 
Pag. 29 - SEGRATE CASSANO
 
 
Pag. 30 - RHO
 
 
Pag. 31 - BOLLATE
 
 
Pag. 32 - CORSICO TREZZANO
 
 
Pag. 33 - ROZZANO
 
 
Pag. 35 - LOMBARDIA PRIMA OLA
 
 
Pag. 36 - CALCIO
 
 
Pag. 37 - CALCIO
 
 
Pag. 40 - VARIE
 
 
Pag. 41 - VARIE
 
 
Pag. 42 - VARIE
 
 
Pag. 43 - PRIMA LOMB.TENTAZIONI
 
 
Pag. 44 - CARNET LOMBARDIA
 
 
Pag. 45 - CARNET LOMBARDIA
 
 
Pag. 46 - CULTURA & SPETTACOLI LOM
 
 
Pag. 47 - ARTE DI VIVERE
 
«Boicottiamo quei locali dove
la
 
Cornaredo: quel parco soltanto virtuale
Vivo a Cornaredo, a nord-ovest di Milano, con tre figlie piccolissime. Abito in una casa con vista sul parco; un parco molto particolare perché attraversa da parte a parte il centro del paese, diventando così una grande isola pedonale, dove però non posso portare le mie bambine per timore di incorrere inconvenienti. Così, sono costretto a usare l'auto per andar altrove. Mi pare una situazione talmente assurda e paradossale, che a volte penso di essere io il problema, vista l'indifferenza generale, anche di chi ha figli piccoli. Ma soprattutto mi fa rabbia il disinteresse degli ambientalisti e di altri amici del verde, che tanto si affannano a strappare alla cementificazione diffusa parchi e giardini, per poi disinteressarsi della gestione e dell'effettivo godimento di questi beni preziosi. I parchi italiani sono una delle tante ipocrisie di questo Paese.
Si consideri inoltre che l'amministrazione comunale (pure dal sottoscritto richiamata a un cenno di responsabilità, tramite l'auspicato intervento dei vigili) pare non sia interessata minimamente al problema, al quale viene anteposta l'altra peculiarità del parco: il libero scorrazzare di motorini.
Emanuele Filoni
STAMPA ARTICOLO INVIA L'ARTICOLO INIZIO PAGINA BACK
 
Editoriali
In Primo Piano
Sport
Spettacoli
Fotogallery
La posta del QN
 
 
 
Animalieanimali
Arredamento
 
Musica
DVD
Videogames
Articoli Regalo
Directory
 
Forum
Loghi & Suonerie
Chat
Bookmark
Webmail
Help
Annunci
Ricerca personale
Annunci legali
 
Cavallo Magazine
Lo Sperone
Costi di Casa
 

Spe Web - CDFlash - DADA - European Market Place - Mish Mash - La Canonica - Sadler
DISCLAIMER - CONTATTACI - PUBBLICITÀ
Copyright © 2002 MONRIF NET S.p.A. & POLIGRAFICI EDITORIALE S.p.A. Tutti i diritti riservati
Sito ottimizzato per Internet Explorer 5™


www.otto-ruote.it
Per informazioni, consigli e correzioni
contattare web@otto-ruote.it
Powered by aruba.it