otto-ruote

Che ne sarà della pista di pattinaggio al Lido di Milano?

Non vogliamo riassumere in poche parole una storia che dura ormai da cinque anni, una storia che potete trovare in altre pagine del nostro sito. Il Comune di Milano possiede un impianto sportivo dotato di pista di pattinaggio, ma, ormai fin dal 2001, ne viene precluso l'utilizzo al pubblico come alle associazioni.

Vogliamo perciò approfittare delle prossime elezioni comunali per interrogare i candidati sindaci sui loro progetti per la pista di pattinaggio del Lido.

Invitiamo voi tutti, che già avete aderito alla nostra lettera agli attuali gestori del Centro Sportivo del Lido, a firmare con noi questa lettera.


Lettera aperta ai candidati Sindaci--Comunali Milano 2006

Giorgio Maria Carlo Ballabio (giorgio.ballabio@latuamilano.org)
Valerio Colombo (valeriocolomb@tin.it)
Bruno Ferrante (brunoferrante@brunoferrante.it)
Cesare Fracca (cesare.fracca@vivere.milano.it)
Letizia Moratti (info@mettiamociincomune.it)
Gabriele Pagliuzzi (info@liberaliperlitalia.it)

PC: RCM (www.comunalimilano2006.it)

Alle redazioni locali di
Corriere della Sera
Repubblica
Il giorno
L'Unità

Siamo un gruppo di cittadini, appassionati di sport. In particolare pratichiamo (a livello dilettantistico e agonistico) lo sport del pattinaggio, che tanto entusiasmo ha suscitato alle recenti Olimpiadi Invernali di Torino.

Scriviamo per porre una semplice domanda ai futuri amministratori della città di Milano:

  • La pista del pattinaggio del Lido di Milano riaprirà al pubblico e alle associazioni?

Ricordiamo che la pista di pattinaggio del Lido è l'unica pista di pattinaggio a rotelle al coperto nel comune di Milano, che la struttura del Lido di Milano è un complesso sportivo storico per la città e che ha subito per anni un completo abbandono; abbandono che di fatto lo ha reso inutilizzabile da parte dei cittadini, abitanti di una città che tanto bisogno ha di zone di sano svago.

Maggiori informazioni sulla vicenda sono disponibili sul nostro sito internet www.otto-ruote.it/lettera.

Teniamo a ricordare che la vicenda "abbandono delle strutture sportive pubbliche esistenti" riguarda anche:

  • Centro sportivo XXV aprile
  • Centro sportivo Saini
  • Palazzo del ghiaccio (palazzo di interesse storico per la città)
  • Velodromo Vigorelli
  • Ex "Palalido"
  • Centro Sportivo Pavesi

In attesa di una vostra risposta pubblichiamo questa lettera sul nostro sito, dove saremo lieti di darvi ampio spazio di replica.

Lettera firmata dai cittadini
attraverso il sito www.otto-ruote.it

Qualche replica

  • l'associazione Alsole ha dato spazio alla nostra lettera

  • Il candidato al Consiglio Comunale Pietro Torresan ha letto e sottoscritto la nostra lettera
    Concordo e sostengo questa iniziativa. Ritengo che peraltro rientri tra quelle iniziative che devono riattivare la pratica sportiva milanese. Oltre alle strutture che nel sito otto-ruote sono citate come "abbandonate", Milano non ha più un Palazzetto dello Sport e neanche una piscina olimpica! Ciao Pietro Torresan

  • Il candidato sindaco Pagliuzzi ci ha inviato una lettera
    Parlando in generale, il tema dello sport riguarda tutta la città, per tanti motivi. Innanzitutto perché gli sportivi (a qualunque livello) sono più numerosi di quel che si pensa. E la loro domanda di strutture, di organizzazione e di opportunità è una domanda corretta e sana: lo sport è infatti sinonimo di salute. Lo sport è anche un mezzo educativo per i giovani. Attraverso gli sport di squadra, ad esempio, i giovanissimi possono apprendere le modalità di "stare in gruppo", che serviranno loro per tutta la vita, dal lavoro in team alle relazioni sociali. [...continua]

  • Il candidato al Consiglio Comunale Pino Landonio ci ha inviato una lettera
    Cari amici
    ho letto il vostro appello ai candidati sindaci e consiglieri per le comunali di milano del 2006. Ritengo giustificato e giusto il vostro appello. Nel programma del sindaco che sostengo (Bruno Ferrante) si fa esplicito riferimento a "Milano città dello sport" (p.17-18), indicando nello sport una opportunità anche di prevenzione sanitaria e la necessità di creare - o implementare - impianti di base per lo sport e anche per il pattinaggio. Confermo pertanto l'impegno mio personale e della lista de L'Ulivo nonché del candidato sindaco Bruno Ferrante a realizzare le vostre legittime aspirazioni (a partire dalla pista di pattinaggio del Lido)
    Cordiali Saluti Giuseppe (Pino) Landonio (candidato della lista de L'Ulivo)



Queste persone hanno già firmato questa lettera. Vuoi firmare anche tu?

Clicca qui per firmare!

Lascia un recapito, o iscriviti alla nostra mailing list, per ricevere informazioni aggiornate.



www.otto-ruote.it
Per informazioni, consigli e correzioni
contattare web@otto-ruote.it
Powered by aruba.it