otto-ruote


[Articolo precedente] [Articolo successivo] [Edicola ]

Parco del Ticino: aree a rischio

30 aprile 2002


Title: Corriere della Sera - Edicola
Corriere della Sera
Home Page
 
nel sito nel web
altre notizie
Ricerca Personale QualificatoRicerca Personale Qualificato
Quanto mi pagano
il numero in edicola
LOMBARDIA     
Viaggio nelle aree a rischio dopo la denuncia dello scienziato Franco Mason e l’appello lanciato da Sebastiano Vassalli

«Il Parco Ticino minacciato dal cemento»

Il presidente Saino: una nuova strada ci farà perdere 23 ettari di foresta tipica della Pianura Padana

MAGENTA (Milano) - Dal lago Maggiore al Po, il Parco lombardo del Ticino comprende 46 comuni di 4 province ed è l’immagine infinitamente rimpicciolita di ciò che la Pianura Padana era in epoca preromana: una distesa di verde solcata dai fiumi, una gamma di ambienti - dal bosco alla zona umida alla brughiera - in delicato equilibrio. E con i suoi 17 mila ettari di boschi il Parco offre sicuramente la maggior estensione di foresta planiziaria che si possa vedere nella nostra regione. Sono i boschi che stanno sparendo, come ha denunciato dalle pagine del Corriere di domenica Franco Mason, responsabile del Centro per la biodiversità del Bosco della Fontana, in provincia di Mantova. Un gioiello, dunque, il parco del Ticino, popolato di aironi e ora anche dalla lontra, benchè la vicinanza dell’aeroporto di Malpensa, come della centrale di Turbigo e della raffineria di Trecate, oltre al traffico del Sempione, rendano sempre più difficili gli equilibri dell’area protetta. E sempre più difficili sono anche i rapporti tra Parco, Regione e Province: tanto che, poche settimane fa, il presidente Luciano Saino ha preannunciato le sue dimissioni (a luglio) proprio perchè, a suo vedere, mancano gli strumenti per fermare lo sfruttamento del territorio protetto, mentre opere pubbliche «pesanti», come l’ampliamento di Malpensa e la costruzione della strada per servire l’hub sarebbero una vera insidia per il parco.
«Con quella strada perderemo 23 ettari di bosco, che vuol dire un’area grande come 23 campi da calcio - dice Saino. - Proprio di quelle preziose foreste tipiche della Pianura Padana della cui scomparsa dobbiamo essere preoccupati».
Nel Parco ci sono aree boscate di grande pregio vicino al fiume, dove crescono olmi, carpini, querce, aceri campestri, mentre quelle più lontane non sono altrettanto preziose e, spesso, sono popolate di robinie e prugni selvatici, piante infestanti arrivate dall’America del Nord: «Ma, benché sottoposti ad uno stress enorme, anche questi boschi sono di grande importanza, se non altro perchè interrompono l’urbanizzazione del territorio» spiega il presidente. La Regione gli ha risposto che nessun parco ha avuto tanti stanziamenti e attenzioni quanti ne ha ricevuti il Ticino. «Ma intanto, a proposito di quei 23 ettari che vogliono toglierci per fare la strada, non hanno pensato ad alcuna proposta di compensazione: compensazioni sotto forma di altro verde, non parlo di quattrini».
Nel parco, intanto, è in corso il censimento delle piante vascolari: tutte quelle che - dalla margherita alla quercia - hanno dentro l’organismo dei vasi che distribuiscono la linfa. «Fino ad ora - spiega Roberto Castrovinci, del settore Vegetazione e Boschi - abbiamo censito più di 100 specie tra alberi e arbusti. Se aggiungiamo anche tutte le altre piante vascolari, siamo ad un totale di 830 esemplari diversi: un numero destinato a salire ancora, prima della fine del lavoro».
Tra queste piante ci sono anche quelle delle foreste tipiche della pianura: le piante mesofile (che crescono su terreno nè troppo asciutto né troppo umido) come querce, olmi e tigli e quelle igrofile, come gli ontani (nel Parco ci sono ontaneti neri rarissimi in Eruopa). Questi esemplari crescono nella parte centrale e meridionale dell’area protetta, mentre su, verso nord, pini silvestri e castagni segnano il passaggio verso l’ambiente di montagna.
Laura Guardini lguardini@corriere.it


Lombardia



   La Gazzetta dello Sport | Max | Vivimilano | RPQ ricerca personale qualificato |

Tesi online | Mimu Milano musei | Bravacasa | Verde Oggi | Carnet | Quantomipagano | Compensation | Amadeus | Newton | Il Mondo | Yacht capital | Happy Web | Travelonline | WallStreetItalia | El Mundo | Tomorrow | Economia & Management | Rcs periodici | Rcs pubblicità | Rcs Libri | Rcs scuola | Rcs New Media | Università e professioni | Rizzoli Store | Hdp | My-Tv | Netdish | Yoda | Fila | Valentino | Sahzà | Quibellezza | Quimamme | EdicolaFabbri |




© Corriere della Sera



www.otto-ruote.it
Per informazioni, consigli e correzioni
contattare web@otto-ruote.it
Powered by aruba.it